«Il guindolo del Tempo»

Montale, Clizia e il pegno

Isbn: 978-88-7768-708-1
Pagine: 104
Prezzo: € 14.00

Categoria:
Editore: Archinto
Codice ISBN:3368

Descrizione

Poiché la vita fugge
e chi tenta di ricacciarla indietro
rientra nel gomitolo primigenio,
dove potremo occultare, se tentiamo
con rudimenti o peggio di sopravvivere,
gli oggetti che ci parvero
non peritura parte di noi stessi?
Eugenio Montale, Poiché la vita fugge

Tra il settembre 1933 e il giugno 1934 Montale promette a Brandeis l’invio di un amuleto. Ma non è dato sapere, nella corrispondenza tra il poeta e la sua musa americana, né di cosa si tratti né tantomeno se Montale riuscì effettivamente a mandarglielo. L’opera in versi di Montale, al contrario, è popolata di oggetti, anelli che tengono nella catena di ricordi del poeta. Sarà uno di questi? Montale ha detto di non sapere inventare nulla, di partire sempre dal vero – ma anche di potere mentire tranquillamente dicendo la verità. Non resta che credergli allora.

Marco Sonzogni è docente di lingua e letteratura italiana alla Victoria University di Wellington, in Nuova Zelanda.

RECENSIONI

Alberto Fraccacreta_Caccia al talismano promesso a Irma Brandeis_Alias_02.07.2017

Arturo Bollino_Montale e Clizia, un monile custode d’amore e poesia_LuciaLibri_09.2017

Giuliana Adamo_Amor de lohn_L’Indice dei Libri del Mese_11.2017

Paolo Di Stefano_Montale si chiamava Maggottino_Corriere della Sera_10.07.2017

Stefano Adami_Il ciondolo etrusco pegno d’amore del poeta a Clizia_Il Tirreno_01.07.2017

Stefano Adami_Quel magico pegno di Montale alla sua musa_Il Tirreno_Ed. Grosseto_13.02.2018