L’eterna primavera

Libertas Schulze-Boysen e l’«Orchestra rossa»

Isbn: 978-88-7768-737-1
Pagine: 256
Prezzo: € 18,00

Categoria:
Editore: Archinto
Codice ISBN:3749

Descrizione

Il 22 dicembre 1942, la ventinovenne Libertas Schulze-Boysen, nipote del principe zu Eulenburg-Hertefeld, critica cinematografica alle dipendenze del ministero della Propaganda, fu decapitata nel carcere berlinese di Plötzensee per ordine di Hitler. Insieme a lei morivano altre due donne e otto uomini, tra cui il marito, Harro, ufficiale della Luftwaffe, e Arvid Harnack, funzionario del ministero dell’Economia. Aveva inizio così lo smantellamento di un gruppo di resistenza che la Gestapo, nella relazione finale delle indagini, si era impegnata a dipingere come un’organizzazione di spionaggio filosovietica, diretta da ministeriali e membri del partito: l’«Orchestra rossa». Ma esistette veramente un’«Orchestra» di spie «rosse» quale fu immaginata dai nazisti e poi, in piena Guerra fredda, dai pubblicisti che ne alimentarono il mito? Questo libro prova a rispondere alla domanda, ricostruendo le biografie dei protagonisti della vicenda, a partire da Libertas e da suo marito Harro: sollevato il velo della mistificazione, a emergere sono cerchie autonome di conoscenti e amici, diverse per estrazione sociale e cultura – donne, intellettuali, artisti, medici e comuni cittadini che decisero di mantenersi umani fino in fondo, resistendo dall’interno e sfruttando le proprie posizioni nell’estab lishment nazista per rallentare la corsa della Germania verso l’abisso. In appendice al libro, il monologo L’eterna primavera ripercorre l’ultima ora di vita di Libertas Schulze-Boysen. Terzo pannello di un polittico consacrato alla resistenza tedesca, esso intende proporre al pubblico dei teatri il messaggio di Libertas e di quanti, come lei, ebbero il coraggio di dire di no a Hitler.

Nicola Montenz, laurea in Letteratura greca e dottorato di ricerca in Filologia classica, è diplomato in Organo e composizione organistica. Per Archinto ha pubblicato L’armonia delle tenebre: musica e politica nella Germania nazista, il saggio biografico Parsifal e l’Incantatore: Ludwig e Richard Wagner, e la corrispondenza tra Gustav Mahler e Richard Strauss, Il cammino parallelo. Lettere 1888-1911, oltre ad aver curato l’edizione commentata di numerosi classici greci.

RECENSIONI

Nicola Montenz_L’eterna primavera_archiviostorico.info_maggio 2019

Corrado Stajano_Senz’armi contro Hitler_Corriere della Sera_03_03_2019

Natalia Aspesi_Harro e Libertas storia d’amore e di antinazismo_la Repubblica_26_01_2019

Eleonora Bagarotti_Un libro rende giustizia a chi lottò contro Hitler al costo della vita_Libertà_25_01_2019