Amici pittori

Author: Dante Isella

Da Guttuso a Morlotti

Prefazione di Pier Vincenzo Mengaldo

isbn: 978-88-7768-719-7
Pagine: 200
Prezzo: 15.00

Categoria:
Publisher: Archinto
Product ID: 3465

Descrizione

A dieci anni dalla scomparsa (dicembre 2007) di Dante Isella, vede la luce questo libro che risponde a un progetto da lui già delineato con precisione. Sono qui raccolti gli interventi dedicati dal grande filologo a «testi» figurativi, ma non solo, di artisti amici: tutti compagni di viaggio per tratti di vita più o meno lunghi, con cui Isella aveva instaurato un dialogo ricco di suggestioni reciproche, in una comune tensione verso valori condivisi. «Sono tutti scritti su artisti a lui contemporanei, quasi che il referto del critico fosse sempre e necessariamente accompagnato – come infatti avviene qui di regola – da un incontro umano» (così Pier Vincenzo Mengaldo nella sua nota introduttiva): Morlotti, Guttuso, Francese, Della Torre, Broggini, Valenti, Negri, Guccione, ecc. sono le presenze amiche colte nel farsi del proprio lavoro, attraverso una «lettura» in cui «Isella ha saputo far proprio il meglio del linguaggio della critica d’arte, e forse soprattutto di Roberto Longhi».

Dante Isella (Varese 1922-2007), critico e filologo, ha insegnato Letteratura italiana al l’Università di Pavia e al Politecnico Federale di Zurigo. A partire dal saggio su La lingua e lo stile di Carlo Dossi (1958) si è dedicato in particolar modo allo studio della grande letteratura lombarda dal Quattrocento al Novecento, sia in lingua che in dialetto, con edizioni delle opere di Giovan Paolo Lomazzo, Fabio Varese, Carlo Maria Maggi, Francesco De Lemene, Giuseppe Parini, Carlo Porta, Alessandro Manzoni, Carlo Dossi, Delio Tessa, Carlo Emilio Gadda e Vittorio Sereni, costruendo con rigore e spirito innovativo strumenti e metodi della moderna «filologia d’autore »; ha curato, tra le altre, edizioni commentate dell’opera di Beppe Fenoglio e di Eugenio Montale; da ultimo, sotto la sua direzione, ha visto la luce la fondamentale edizione critica del capolavoro manzoniano, a partire dal Fermo e Lucia (2007). Ha pubblicato diverse raccolte di saggi, ha diretto la Collana dei Classici italiani Mondadori, ha creato e diretto la Biblioteca di Scrittori italiani della Fondazione Bembo. Nel 1962 ha dato vita con Maria Corti, d’Arco Silvio Avalle e Cesare Segre alla rivista «Strumenti critici» e nel 2001 ai «Quaderni dell’Ingegnere» dedicati a C.E. Gadda. È stato Accademico dei Lincei e Accademico della Crusca.

RECENSIONI

Velio Carratoni_Amici pittori_Fermenti_n. 249

Massimo Romeri, Lombardia testo e figura_Alias_il manifesto_11.03.2018

Fabio Francione_Guttuso, Morlotti e gli Amici pittori nell’atelier di Isella_Il Cittadino (Lodi)_01.03.2018

Roberto Cicala, Isella, dieci anni dopo due libri e una mostra rievocano gli amori del maestro lombardo_la Repubblica_ed. Milano_3.1.2018

Paolo Di Stefano, Nella corrente di Dante Isella_Corriere della Sera_1.12.2017

Luca Scarlini, Isella tra i pittori e a passeggio per i Navigli con gli scrittori_IlGiornaledell’Arte.com_29.1.2018

Cara Ronza_Gli scritti di Dante Isella sull’arte_ARTE_06_2018